Materiali
6 feb 2011 Categorie: Blog, Materiali 0 Commenti

Nel 2009 ho preparato una serie di curriculum vitae da proporre come esempio ai miei allievi.
Ce ne sono altri in cantiere, spero di sistemarli presto. Nel frattempo vi ripropongo questi:

Dispensa Orientamento n. 1 – La prima dispensa di orientamento che contiene tutti i curriculum successivi (pdf 444Kb).

Cv Architetto Blu – Il curriculum di un architetto (pdf 520Kb).

Cv Grafica Blu – Il curriculum di una grafica (pdf 93Kb).

Cv ImpiegataArancio – Il curriculum di un’impiegata commerciale (pdf 169Kb).

Cv Responsabile Commerciale Rosso – Il curriculum di un responsabile commerciale (pdf 97Kb).

          

6 nov 2010 Categorie: Blog, Materiali 0 Commenti

Le regole base per costruire e gestire un buon progetto.

Scarica il PDF (205Kb) o vai a vedere la presentazione su SlideShare.

          

7 ott 2010 Categorie: Blog, Materiali 0 Commenti
Una breve e semplice introduzione alla gestione progetti.

Questo materiale è frutto della collaborazione con Giuliana Isolatto, colei che mi ha gentilmente insegnato il PM. Grazie G.
Scaricate il PDF (290Kb), oppure su Slideshare trovate la presentazione.

          

6 ott 2010 Categorie: Blog, Materiali 0 Commenti

Questo post racchiude tutti i videotutorial che ho fatto un annetto fa.
Quando cliccate su un link parte il videotutorial, al termine cliccate sul pulsante “Torna indietro” del vostro browser.

Ms Word 2003 – Modificare lo stile dei link – Questo tutorial mostra come modificare lo stile dei link in un documento di Word.

Ms Word 2003 – Sostituire parte dei link – Questo tutorial mostra come sostituire parte dei link presenti in un documento Word.

Adobe Reader 9.0 – Cerca – Questo tutorial mostra come effettuare ricerche con Adobe Reader all’interno di uno o molti documenti PDF.

Adobe Reader 9.0 – Personalizzare le barre – Questo tutorial mostra come personalizzare le barre degli strumenti in Adobe Reader.

Adobe Reader 9.0 – Modificare le preferenze per i link – Questo tutorial mostra come modificare le preferenze di apertura dei link presenti in un documento PDF con Adobe Reader.

Adobe Acrobat 9.0 – Link – Questo tutorial mostra come creare link ipertestuali all’interno di un documento PDF tramite Acrobat.

Adobe Acrobat 9.0 – Pulsanti – Questo tutorial mostra come modificare creare pulsanti ipertestuali all’interno di un documento PDF tramite Acrobat.

Adobe Acrobat 9.0 – Riferimenti incrociati – Questo tutorial mostra come creare riferimenti incrociati tra documenti PDF tramite Acrobat.

Adobe Acrobat 9.0 – Modifiche al testo – Questo tutorial mostra come effettuare piccole modifiche al testo all’interno di un documento PDF tramite Acrobat.

Adobe Acrobat 9.0 – Intestazioni e piè di pagina – Questo tutorial mostra come inserire Intestazioni e piè di pagina all’interno di un documento PDF tramite Acrobat.

Adobe Acrobat 9.0 – Elaborazioni Batch – Questo tutorial mostra come automatizzare operazioni di routine per la preparazione di documenti PDF tramite Acrobat.

Adobe Acrobat 9.0 e AutoPagex – Individuare e cancellare le pagine bianche – Questo tutorial mostra come rilevare e cancellare le pagine bianche presenti in un documento PDF tramite Acrobat e l’aiuto del plugin AutoPagex.

Adobe Acrobat 9.0 e AutoPagex – Guide – Questo tutorial mostra come aggiungere e togliere guide ad un documento PDF tramite Acrobat e l’aiuto del plugin AutoPagex.

Adobe Acrobat 9.0 e AutoPagex – Scalare il contenuto – Questo tutorial mostra come scalare (in percentuale) il contenuto di un documento PDF senza modificare le dimensioni del foglio tramite Acrobat e l’aiuto del plugin AutoPagex.

Adobe Acrobat 9.0 e AutoPagex – Scalare ai margini – Questo tutorial mostra come scalare (in base ai margini) il contenuto di un documento PDF senza modificare le dimensioni del foglio tramite Acrobat e l’aiuto del plugin AutoPagex.

          

6 mag 2010 Categorie: Blog, Materiali 0 Commenti

Il glossario di occhioepenna (in corso d’opera).

Questo dovrebbe essere il glossario dei termini poco conosciuti presenti in questo sito. Il tempo è sempre poco, quindi trovate poche definizioni, ma non dispero di proseguire.

Comunicazione – La definizione classica è: “trasferimento di informazioni da un emittente ad un ricevente a mezzo di messaggi” (Shannon e Weaver “La teoria matematica della comunicazione”, 1948). Per esempio: una persona parla a un’altra persona che ascolta le parole dette.
Ma questo non basta, è necessario considerare anche l’ambiente, le circostanze, la situazione, nonchè le aspettative, i valori e le consuetudini delle persone coinvolte nel processo di comunicazione. E non possiamo dimenticare le intenzioni di chi parla, la decodifica di chi ascolta, il feedback (cosa voleva dire il primo, cosa avrà capito il secondo, e come proseguirà il colloquio fra i due). Ancora: come comunicano fra loro (tono e volume della voce, parole utilizzate)? E quale canale utilizzano (quale strumento: voce, lettera, telefono, mail)? La comunicazione è una relazione bidirezionale e circolare, un processo di azione-reazione continua.
La comunicazione viene generalmente suddivisa in:
- verbale e non verbale (ciò che si dice e come lo si dice)
- scritta (i testi, la parole scritte)
- visiva (immagini che parlano, la grafica)
- telefonica (le parole dette senza contatto visivo)

Copyleft – E’ un modello di gestione dei diritti d’autore alternativo al copyright; tramite una serie di licenze, l’autore indica ai fruitori dell’opera come e se questa può essere utilizzata, diffusa e modificata. Le licenze più comuni sono la GNU GPL, la GNU LGPL e le Creative Commons.

Copyright – E’ l’insieme delle norme che regolano il diritto d’autore. La legge sul diritto d’autore, è la n. 633/41 e aggiornamento 43/05.

Legge sull’editoria – La legge sull’editoria (L. 47/48) e le disposizioni sulla stampa (L. 62/01) sono importanti per chi scrive in internet, su blog e siti.

ECDL – European Computer Driving License, ovvero la Patente Europea del Computer. E’ un diploma d’informatica, riconosciuto a livello europeo, che attesta la buona conoscenza dei principali strumenti informatici per lo studio e il lavoro. Quanto buona? Quanto dovrebbe sapere un buon utente di livello medio. Quando si parla di ECDL spesso si intende il livello Core, dimenticando che l’ECDL è divisa in diversi livelli di certificazione (start, core, advanced sono i principali). L’ECDL Core si ottiene superando 7 esami, detti moduli: il modulo 1 verte sulla teoria (informatica, storia, concetti generali), il modulo 2 è dedicato al sistema operativo (Ms Windows o Linux), il modulo 3 è incentrato sull’elaborazione testi (Ms Word o Writer di OpenOffice), il modulo 4 concerne i fogli elettronici (Ms Excel o Calc di OpenOffice), il modulo 5 si occupa di archivi dati o database (Ms Access o Base di OpenOffice), il modulo 6 riguarda gli strumenti di presentazione (Ms PowerPoint o Impress di OpenOffice), il modulo 7 tratta di internet, navigazione e posta elettronica. Gli esami si possono sostenere in uno dei molti test center, sedi d’esame abilitati, presenti in Italia. I test vengono svolti al computer (abbastanza ovvio, vero?) alla presenza di un esaminatore. Le domande e gli esercizi vengono proposti dal computer stesso, tramite l’uso di un programma che si chiama Atlas. Ogni esame dura 45 minuti (tranne il primo che dura solo 35 minuti) ed è composto da 36 domande; si supera con il 75% delle risposte corrette (almeno 27 domande giuste, un massimo di 9 errori). Per poter sostenere gli esami è necessario possedere una Skills Card, la tessera dove vengono segnati gli esami superati. Il programma di tutti gli esami si chiama Syllabus (al momento siamo alla versione 4.0), un documento di circa 30 pagine che contiene tutte le cose che bisogna sapere per superare i 7 esami.

FAD – Formazione A Distanza. E’ l’acronimo che riguarda i corsi online, quei corsi dove non c’è un’aula reale, è sufficiente accendere il computer, entrare in un sito o nella intranet aziendale, oppure inserire il cd o il dvd e seguire le lezioni. Spesso la FAD viene alternata con lezioni frontali (in un aula reale con docente ed allievi).

Formazione – In questo sito con il termine formazione si intende qualcosa che ha poco a che fare con gli studi scolastici ed universitari, ma che riguarda generalmente il mondo del lavoro. La formazione per adulti si rivolge a persone che devono aggiornarsi, che hanno terminato o abbandonato gli studi, che cercano un lavoro. Possono essere corsi individuali o di gruppo, a pagamento o finanziati (cioè gratuiti o con tariffe ridotte grazie a finanziamenti provenienti da regione, provincia, comunità europea).

Online – In linea. Online vuol dire “in internet”. Quando qualcosa è online (un sito, un’informazione, ecc.) significa che si trova su internet, è equivalente a “in rete”.

Offline – Fuori linea, non presente su internet. Propongo un paio di esempi. La comunicazione offline è quella cartacea (brochure, volantini, cataloghi, biglietti da visita, ecc.). Dire “ho il computer offline”, significa che non è collegato ad internet.

Orientamento al lavoro – Rappresenta l’insieme delle operazioni che l’orientatore svolge per aiutare chi cerca lavoro a comprendere il mercato del lavoro, le possibilità e le opportunità da cogliere, i punti di forza e le debolezze del candidato. Tramite l’uso di colloqui, questionari, stesura del curriculum e prove simulate, l’operatore comprende le potenzialità ed i talenti della persona e la orienta verso attività adatte, la prepara ad affrontare la selezione e l’inserimento in azienda.

Presentazioni – Le presentazioni sono strumenti informatici multimediali che vengono utilizzati con frequenza da chi deve parlare in pubblico. Nelle presentazioni testo e grafica (e volendo anche video, suoni) si uniscono in un unico spazio, detto slide o diapositiva. Le diapositive vengono proiettate su schermo in modo generalmente sequenziale. Lo scopo delle presentazione è rinforzare il messaggio del relatore tramite testi, grafici e immagini durante riunioni, conferenze, lezioni, ecc. Per preparare le presentazioni si usano strumenti informatici come Ms-PowerPoint, Apple KeyNote, OpenOffice Impress.

Ricerca e selezione del personale – Rappresenta l’insieme delle operazioni volte al reperimento, alle selezione e all’inserimento in azienda di nuovi dipendenti o collaboratori.